Danzica luoghi di interesse

Danzica luoghi di interesse

In questo articolo vediamo quali sono a Danzica i luoghi di interesse principali. Un tour virtuale per scoprire questa incantevole città sul Mar Baltico.

Danzica è una città di 450 mila abitanti, ubicata nella costa meridionale della Polonia del Mar Baltico, nella meravigliosa terra dove il fiume Motlawa confluisce nella Vistola. Paesaggi straordinari, ma non mancano a Danzica luoghi di interesse artistico, storico e culturale che vanno assolutamente visitati.

Se vuoi visitare Danzica, leggi questo articolo, scoprirai cosa vedere in questa splendida città e se hai dubbi o domande scrivici nei commenti.

Danzica luoghi di interesse: La Basilica di Santa Maria

Danzica Basilica Santa Maria

Nel cuore di Danzica è presente la magnifica Basilica di Santa Maria. Un luogo di culto di religione cristiana realizzato a partire dall’anno 1343, ma che nel corso dei secoli è stato ripreso più volte. Lo stile architettonico è quello classico gotico. Ha una lunghezza di oltre 105 metri e una larghezza di 41 m che corrispondono all’unica navata di cui dispone.

È una delle chiese più grandi mai costruite con l’utilizzo di mattoni. Nel corso della sua lunghissima storia, è stata utilizzata sia da cattolici che da protestanti. In passato al suo interno era presente il bellissimo Giudizio Universale, un dipinto a olio su tavola realizzato da Hans Memling tra il 1467 ed il 1473.

Danzica giudizio universale di Hans Memling

Un dipinto commissionato da un direttore della banca dei Medici presente a Bruges per un convento di Fiesole. Nel 1473 venne rubato da alcuni corsari.

Nella parte interna della basilica, ci si può abbandonare al senso di spensieratezza che dona la struttura architettonica in pietra bianca, quanto mai solenne. Purtroppo, nel corso della Seconda Guerra Mondiale è stata pesantemente danneggiata perdendo molti dei suoi tesori artistici.

Leggi anche -> Dove alloggiare a Danzica 

Danzica luoghi d’interesse: la cattedrale di Oliwa

Danzica Cattedrale di Oliwa

Durante un soggiorno a Danzica, i luoghi d’interesse da visitare sono molteplici. Uno dei più affascinanti è indubbiamente la basilica arcicattedrale di Danzica – Oliwa. Come tutta la Polonia, anche Danzica presenta una certa religiosità che si può apprezzare nei tanti luoghi di culto presenti.

Questa struttura è stata realizzata nella seconda metà del Cinquecento in stile gotico. La sua facciata è molto interessante con le due alte torri con guglie di colore verde. Nella parte interna presenta 3 navate, una più grande nella parte centrale. Anche qui largo uso di pietra di colore bianco ed inserti in legno e mattoni. Molto suggestiva è la volta celeste che campeggia sull’altare.

Leggi anche -> Dove mangiare a Danzica

Le tante porte di Danzica

Nel centro storico di Danzica sono presenti tantissimi monumenti che fanno riferimento al suo passato e alle tante dominazioni che ha attraversato nel corso dei millenni.

In particolare, nella città sono presenti diverse porte di ingresso che non solo sono soltanto rilevanti dal punto di vista artistico. Ci ricordano l’incredibile passato di questa città e di come le fortificazioni venivano ideate. Una delle più importanti, è la cosiddetta Porta Alta.

Porta Alta

Danzica Porta Alta

fonte Wikipedia

Venne costruita nel 1588 dall’architetto di origini fiamminghe Willem Van Den Blocke. Questa porta,  presenta nella parte più alta delle bellissime decorazioni in cui vengono ricordati alcuni simboli della Polonia e della stessa città. Ha fatto parte fino all’anno 1895 di un’imponente cinta muraria.

In ragione del fatto che la porta sia stata progettata da un architetto di origini fiamminghe, evidente il riferimento è alle porte che si possono trovare anche nella città di Anversa. Queste sono state costruite in stile italiano.

Da sottolineare come nella facciata orientale della porta, venne impresso anche lo stemma dell’impero tedesco.

Porta d’oro

Danzica Porta d'Oro

Nella città sono presenti altre porte come la Porta d’Oro che è molto differente da questa anche perché costruita nel corso del Seicento, sempre da un progetto di un architetto di origine fiamminghe. Lo stile è anche differente in ragione del fatto che, durante la Seconda Guerra Mondiale, gran parte della struttura della porta venne distrutta dai bombardamenti dei nazisti.

Porta verde

Danzica Porta Verde

Di dimensioni molto più rilevanti, è invece la Porta Verde che si trova in pieno centro tra il Mercato Lungo e la via che costeggia il fiume Motlawa. È stata costruita nel corso del Cinquecento nello stile del sontuoso Manierismo fiammingo. Da sottolineare che questa porta è stata completamente distrutta nel corso della Seconda Guerra Mondiale, ma ricostruita ricalcando in maniera sterile quello che era il progetto originale.

Leggi anche -> Noleggiare un’auto a Danzica

Il Mercato Lungo e la fontana di Nettuno

Danzica Dlugi Targ

Nel cuore pulsante di Danzica ed in particolar modo nel cosiddetto Mercato Lungo, in prossimità dell’entrata alla Corte di Artù, è presente la magnifica fontana di Nettuno. Una fontana che è stata progettata e realizzata dall’architetto e scultore Abraham Van Den Blocke nel corso del Seicento.

Danzica Fontana di Nettuno

Al centro della fontana si può apprezzare una magnifica statua in bronzo che raffigura il dio greco romano Nettuno ed è ornata da 4 teste di leoni, dai quali sgorga l’acqua verso la vasca. La cosa interessante di questa fontana è che quando è stata costruita praticamente ha ripreso una fontana già esistente che con ogni probabilità era stata realizzata in ferro battuto.

Leggi anche -> Danzica vita notturna

Una passeggiata nella Glowne Miasto

cosa fare la sera a Danzica

Per ammirare a Danzica i luoghi d’interesse, occorre regalarsi una bellissima passeggiata nella cosiddetta zona monumentale della città, conosciuta anche con il termine Glowne Misto. Una zona che è nata diversi secoli fa, ma che nel corso degli anni 90, è stata completamente ricostruita dopo le macerie lasciate nella Seconda Guerra Mondiale.

Questa zona è collegata con tutti i principali punti di interesse storico culturale ed artistico presenti nella città. Ad esempio, si può dare un’occhiata alla magnifica porta verde oppure alla porta superiore o magari regalarsi la traversata del Mercato Lungo dove sono presenti diversi ristoranti e bar, ma anche saltimbanchi di vario genere.

Sempre in questa zona, è presente uno dei più importanti monumenti della città come il municipio con la sua torre più alta di Danzica che supera gli 80 metri di altezza. Inoltre c’è un bellissimo museo storico che permette di conoscere maggiormente nel dettaglio le vicende che hanno caratterizzato Danzica nel corso degli anni oppure si può anche pensare di visitare la Casa d’oro oppure la Corte di Artù.Danzica Corte di Re Artù

Leggi anche -> Cosa fare a Danzica

Lasciando questa parte, si può percorrere via Reale per arrivare in una zona dove invece è presente la cosiddetta Casa delle torture e della Torre di prigionia. Una zona dove sono presenti strutture di natura militare che venivano usate soprattutto nel corso del Cinquecento per torturare oppure rinchiudere nemici del potere dell’epoca. Infine, per gli amanti della storia e delle scienze, si può visitare l’Hewelanium Center ossia un museo interattivo dedicato ai bambini, ma anche ai più grandi. Permette di scoprire tutti i segreti di alcuni fenomeni naturali che potrebbero apparire come inspiegabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *